ATTENZIONE! Sta utilizzando una versione ormai obsoleta di Internet Explorer.
Si consiglia di aggiornare il Browser per visualizzare correttamente il sito.
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di piĆ¹ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi

38016 Mezzocorona (TN) - Via del Teroldego 11/13
Tel +39 0461 603800 - Fax +39 0461 605580
Cap.Soc. € 45.420,00 - P.IVA e C.F. 00122020225
Iscr. C.C.I.A.A. di Trento TN-79015

6 febbraio 2019

Distilleria Bertagnolli & TRENTINO GRAPPA: UN ISTITUTO DI TUTELA A GARANZIA DELLA QUALITÀ



Condividi



Il marchio d'origine certifica l'origine e la qualità della grappa trentina - ottenuta esclusivamente da vinacce prodotte e distillate in Trentino - a conferma di una perfetta procedura distillatoria, artigianale ed innovativa allo stesso tempo.

 

Storia

L'Istituto di Tutela Grappa del Trentino è stato costituito nel 1960 per volontà di cinque distillatori trentini - Bertagnolli, Pisoni, Sebastiani, Segnana e Bassetti - che già allora intuirono l'importanza fondamentale di definire e condividere specifiche regole di autodisciplina e di controllo sulla qualità intrinseca del prodotto “grappa”.

A distanza di 60 anni, oggi, l'Istituto conta 27 associati, dei quali 24 sono distillatori e rappresentano la quasi totalità della produzione trentina, pari a circa il 10% dell’intera produzione di grappa in Italia, vale a dire circa 4 milioni di bottiglie da 70 centilitri.

Alla presidenza dell’Istituto di Tutela Grappa del Trentino Mirko Scarabello (distilleria F.lli Segnana), Vicepresidente Bruno Pilzer (distilleria Pilzer), mentre i consiglieri sono Franco Aldo Bertagnolli (distilleria Bertagnolli), Luigi Cappelletti (Antica Erboristeria Dr. Cappelletti), Alessandro Marzadro (distilleria Marzadro), Carlo Pezzi (distilleria Pezzi), Giuliano Pisoni (distilleria Pisoni), Bernardino Poli (distilleria Casimiro), Rudy Zeni (distilleria Zeni).

 

Obiettivo

L'Istituto di Tutela Grappa del Trentino ha il compito di valorizzare la produzione tipica della Grappa Trentina, ottenuta esclusivamente da vinacce prodotte e distillate in Trentino, e di qualificarla con un apposito marchio d'origine che riporta la dicitura “Trentino Grappa” e l’illustrazione di un tridente.

In questo modo L'Istituto di Tutela Grappa del Trentino offre al consumatore finale la garanzia di una qualità certificata dal Laboratorio d'analisi dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige (Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige), attraverso analisi di laboratorio, e dalla Camera di Commercio di Trento, presso la quale è operante una Commissione per l'analisi organolettica.

L'Istituto di Tutela Grappa del Trentino svolge altresì un'azione di vigilanza sull'osservanza del regolamento di autodisciplina, recentemente aggiornato e sottoscritto dalla totalità dei distillatori, e promuove a livello locale e nazionale iniziative e studi atti a favorire il perfezionamento della produzione e l'incremento del consumo di Grappa trentina in Italia e all'estero.

 

Il marchio d’origine “Tridente”

La Grappa Trentina di origine e qualità garantite è facilmente riconoscibile. Il sigillo con il marchio d’origine “Tridente”, infatti, è apposto e facilmente individuabile sulla bottiglia. Il Tridente, già simbolo della città di Trento - per i romani infatti era Tridentum -, è stato scelto per rendere visibile al consumatore lo stretto legame tra prodotto e territorio.

Il marchio d’origine “Tridente” certifica che la Grappa è prodotta in Trentino, dalla distillazione di vinaccia trentina, e che è stata controllata sia dal punto di vista chimico che organolettico. È quindi sicura per quanto attiene l'aspetto salutistico e perfettamente in linea con i livelli qualitativi previsti dal disciplinare di produzione.

 

La procedura di controllo

Il distillatore associato all'Istituto di Tutela, prima di procedere alla fase di imbottigliamento, deve prelevare quattro campioni e farli pervenire al Laboratorio d'analisi dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige (Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige), dove verranno sottoposti all'esame chimico. Se la Grappa rientra nei parametri chimici stabiliti, uno dei quattro campioni viene inviato alla Camera di Commercio I.A.A. di Trento, presso la quale, ogni quindici giorni, si riunisce un'apposita Commissione d’assaggio deputata al controllo organolettico.

La Commissione d’assaggio è composta da due distillatori soci dell'Istituto, da un rappresentante del Laboratorio d'analisi dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige (Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige) e da due esperti indicati dall'ANAG (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa). In quella sede si valuta se il profilo organolettico della Grappa per la quale è stato richiesto il Marchio è idoneo per l’ottenimento del marchio d’origine “Tridente”.

 

Fonte: grappatrentinadoc.it

 

Per maggiori info:

Istituto Tutela Grappa del Trentino

Via del Suffragio, 3

38122 Trento

 

Telefono: (+39) 0461 235378

 

Email: info@grappatrentinadoc.it

Uff. stampa: press@grappatrentinadoc.it